Il tuo cane tira il guinzaglio?

E come e perché il traindee® (il guinzaglio elastico per cani a 4 pieghe contro la trazione) è così efficace e si può avere un successo facile e veloce con esso.

Un argomento classico ma a volte anche estremamente importante per una cooperazione armoniosa e duratura nel rapporto uomo-cane. E anche qui abbiamo molto spesso il problema dalla parte degli umani si trova, almeno in origine, dal proprietario del cane spesso inconsciamente solo così correttamente portato in essere. E no, non è “colpa vostra”, non avete fatto nulla di “sbagliato” o non sapete gestire il vostro “cane”, almeno non consapevolmente, ma di questo parleremo più tardi.

Ma prima di tutto: non preoccupatevi, molti proprietari lottano con cani che tirano costantemente e spesso molto forte al guinzaglio e niente sembra aiutare contro questo comportamento indesiderato. Sono stati provati tutti i consigli per l’addestramento, è stata visitata una scuola per cani, sono state prese lezioni da un addestratore privato. Il barlume di speranza c’era, brevemente qualcosa ha funzionato, ma alla fine il comportamento di base non è cambiato e il cane tira il guinzaglio e i nervi come al solito. Non sei solo qui, abbastanza persone va con i loro amati amici a quattro zampe così. Non tutti possono avere il “cane perfetto” che “funziona” come vorremmo. È lo stesso con i bambini, ma a differenza dei nostri cani, loro possono parlare con noi, il che rende le cose molto più facili.

Perché alcuni cani tirano davvero il guinzaglio? O tirare costantemente e molto forte? Come si può far uscire il cane dall’abitudine? Beh, camminare al guinzaglio non è niente che corrisponda a un comportamento “naturale”, così come non lo è indossare una museruola. Ma proprio come l’uomo ha perso molta della sua naturalezza e deve o almeno dovrebbe comportarsi in modo adattato nella società, il cane domestico oggi non può più essere paragonato a un animale selvatico o a un lupo. Tuttavia, molti dei nostri modelli di comportamento sono ancora saldamente ancorati nelle vecchie parti del cervello e questo vale anche per il cane moderno.

È importante osservare quando esattamente il vostro cane tira. Sfortunatamente, questo non è così evidente come dovrebbe essere e rapidamente il repertorio standard dell’addestramento dei cani viene usato e cercato di essere addestrato via.

Se il vostro cane tira al guinzaglio solo in certe situazioni, per esempio, perché vuole andare da qualche parte, allora si può certamente lavorare bene con modelli di condizionamento, che non devo ora approfondire. Allo stesso tempo, però, c’è il pericolo di un condizionamento indesiderato dal quale si potrebbe non essere in grado di uscire facilmente dal comportamento di trazione in seguito.

Se il tuo cane tira mentre cammina o fa un’escursione, perché semplicemente ha molta energia per muoversi e vuole seguire questo impulso a muoversi, allora non puoi proibirglielo completamente, sarebbe assolutamente controproducente e certamente non sano. Cercate di dargli il più possibile e il più spesso e il più presto possibile la possibilità di esplorare, annusare e sfogarsi. Ma ancora una volta, fate attenzione a non entrare in un condizionamento indesiderato che trasforma un comportamento originariamente piuttosto innocuo di tirare al guinzaglio in un problema manifesto.

Se davvero ha il problema di tirare il guinzaglio sempre e in ogni situazione, allora per favore si guardi dentro e pensi a come e quando è iniziato. Forse in una delle situazioni descritte sopra?

Quello che ora stiamo guardando più in dettaglio è il condizionamento involontario/non voluto già menzionato all’inizio, cioè l’involontario “accumulo e ripetizione” di un comportamento effettivamente indesiderabile – tirare il guinzaglio del cane.

Ora, cosa significa esattamente? – Semplice:

Nella vostra scuola per cani o con il vostro addestratore, oggi lavorerete (si spera) senza forzare e con il rinforzo positivo, quindi premierete il vostro cane per i comportamenti desiderati, attraverso l’affetto, il petting, la lode, i bocconcini. Cosa significa, in parole povere: il vostro cane fa qualcosa che voi vorreste che facesse (ad esempio sedersi) e voi lo premiate per questo. In questo modo il cane impara a “cooperare” con voi in modo piacevole.

Ma cosa succede se non è la ricompensa (non deve essere sempre così!), ma per esempio la lode o il petting? Cosa significa lodare? – Giusto, attenzione! L’attenzione (attenzione, risposta, gioco) è considerata uno dei rinforzi più potenti in psicologia. Secondo uno studio (di cui sono venuto a conoscenza in un seminario 2 anni fa, dovrei prima scoprire la fonte) l’attenzione è ancora più forte della ricompensa del cibo (e qui ho anche raccolto esperienze assolutamente opposte, ma con veri “casi particolari”).

Alla faccia delle basi e della teoria. Come è iniziato il tiramento con il tuo cane e come hai reagito? Eri forse infastidito, stressato, avevi già dei dolori per il continuo tirare nelle spalle, nei gomiti, nei palmi delle mani? Sei quasi scivolato, inciampato perché il tuo cane ti trascinava dappertutto?

Va bene, come hai reagito a questo? Forse imprecando, urlando, imprecando? E cosa ha significato per il cane questa reazione alla trazione? Giusto! Attenzione. Attenzione in risposta al comportamento di trazione del cane. Attenzione sotto forma di parole. E sia che voi ora diciate felicemente “ottimo l’hai fatto” o con rabbia “smettila subito”, il vostro cane non può distinguere dal contenuto, rimane una reazione/attenzione. (Anche se il cane può ovviamente riconoscere le diverse emozioni).

Così avete forse rafforzato il tiro al guinzaglio e l’avete condizionato in primo luogo, l’avete “addestrato”. E di nuovo, è importante notare che questa può essere o meno la causa specifica nel singolo caso.

Tuttavia, tu come essere umano sei il fattore importante, e molti allenatori spesso non prestano molta attenzione all’essere umano se è semplicemente sovraccarico e stressato. In molti casi, si tratta soprattutto di togliere lo stress che il cane da tiro esercita sull’uomo. Se l’essere umano non ha più motivo di arrabbiarsi per il cane che tira al guinzaglio, sarà anche in grado di fermare i segnali di rinforzo, attraverso il suo linguaggio come espressione della sua rabbia, e così uscire dal “circolo vizioso”.

Questo è esattamente ciò che si può fare immediatamente e senza stress con il traindee® Sia come espansione del vostro guinzaglio preferito, come un guinzaglio di allenamento o semplicemente per le passeggiate. Devi solo stare calmo e avere la pazienza e la compostezza necessarie per il tuo cane!

Come sempre, la richiesta di lavorare senza violenza e mezzi aversivi (dolore, shock, ecc.). Anche una stretta al guinzaglio è molto controproducente, poiché è stato dimostrato che influenza negativamente la capacità di apprendimento del cane, e alla fine potrebbe essere solo incoraggiato da essa.

Buona fortuna e tutto il meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *